AUTOTRASPORTO

Al via nella prima settimana di aprile, le proteste degli autotrasportatori che manifesteranno a Roma «per il grave stato di crisi determinatosi anche per il mancato rispetto degli impegni che il governo ha sottoscritto con la categoria».

È quanto ha deciso oggi il comitato esecutivo dell’Unatras, associazione delle organizzazioni di categoria.

«Il mancato impiego delle risorse stanziate, la mancata istituzione dell’osservatorio dei costi e l’inapplicabilità della norma sui costi minimi di sicurezza hanno favorito l’acuirsi dello stato di tensione e di crisi del settore, pertanto sono state programmate una serie di iniziative volte a sollecitare la convocazione dell’Unatras da parte della Presidenza del Consiglio», si legge in una nota.

«Solo l’apertura del confronto direttamente con la Presidenza del Consiglio – aggiunge l’Unatras – potrebbe scongiurare la decisione sulla proclamazione del fermo che sarà valutata nel corso della riunione del comitato esecutivo dell’Unatras già convocato per il prossimo 7 aprile».

(da: shippingonline.ilsecoloxix.it del 17.03.2009)

 

Questo articolo ha 0 Comments

Lascia un commento