"Hupac" ha chiuso con buoni risultati

Hupac ha chiuso il primo semestre 2004 con risultati soddisfacenti. «Abbiamo fatto un ulteriore passo avanti verso il raggiungimento del nostro obiettivo di raddoppiare il volume dei traffici entro sette anni», spiega Bernhard Kunz, direttore del Gruppo Hupac. Tra gennaio e giugno 2004 l’area commerciale Shuttle Net (Tcna) ha conseguito una crescita del 13,7% rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente. Nel traffico transalpino, core business di Hupac, l’incremento è stato pari al 9,5%.
Il traffico non transalpino, in fase di sviluppo, è aumentato del 33,8%. Anche l’Autostrada Viaggiante ha ripreso quota dopo il superamento dei problemi infrastrutturali nella galleria Monte Olimpino II, facendo registrare una crescita del 28,0%.
Nel primo semestre dell’anno in corso, Hupac ha conseguito un aumento complessivo del 14,4%. «Rispetto al 2002 il traffico Shuttle Net è aumentato del 26,5%», afferma Bernhard Kunz. «Ciò ci rende ottimisti sul raggiungimento del nostro obiettivo che consiste nel raddoppio del traffico entro il 2007 (base: traffico 2000).
Il miglioramento della qualità e dell’efficienza sono presupposti fondamentali. «Dal 2005 aggiudicheremo la trazione dei nostri treni secondo nuovi criteri», spiega Bernhard Kunz. «Vogliamo superare i problemi di interfaccia nel traffico internazionale introducendo il principio della trazione completa: un’impresa ferroviaria si assume la responsabilità sull’intera tratta ferroviaria, da terminal e terminal, e garantisce contrattualmente il rispetto della qualità. Ciò rappresenta un importante segnale per i nostri clienti e l’industria, ed è la premessa per un ulteriore, costante aumento della nostra offerta ferroviaria».

Questo articolo ha 0 Comments

Lascia un commento