La Commissione UE autorizza un programma di aiuti britannico allo short sea shipping

Il 21 aprile scorso la Commissione Europea ha dato il via libera al programma di aiuti Waterborne Freight Grant (WFG) predisposto dal governo britannico per accrescere la quota di trasporto marittimo di cabotaggio.

Il Programma, che resterà in vigore per sei anni, prevede il finanziamento di compagnie dell'UE o di nazioni dell'Area Economica Europea che operino o inaugurino servizi di short sea shipping a patto che questi servizi determinino benefici ambientali nel Regno Unito e le compagniae si impegnino a trasportare un determinato quantitativo di merci all'anno per via marittima. Gli aiuti saranno limitati al 30% dei costo operativi complesivi per un periodo massimo di tre anni.

Il programma WFG è complementare al piano di aiuti Freight Facilities Grant (FFG) autorizzato dall'esecutivo europeo nel 2001.

L'amministrazione britannica prevede che nei primi tre anni di applicazione i programmi FFG e WFG rendano disponibili fondi per circa 20 milioni di sterline. Per i sei anni in cui resteranno in vigore i due programmi è previsto un budget di 60 miloni di streline.

Questo articolo ha 0 Comments

Lascia un commento