La Spezia, la Nato si esercita a difendere i porti

Si sono svolte dal 3 al 7 aprile, nel tratto di mare fra La Spezia e Massa, le “Harbour Proteciton Trails 2006″, esercitazioni che la Nato organizza ogni due anno per testare le tecnologie di difesa contro l'intrusione nei porti. L'Italia guida il Programma di protezione porti e aree portuali previsto dal Dat (Defense against terrorism), un documento che pone gli obiettivi della Conference of national armaments directors nella Nato. Alle prove hanno partecipato cacciamine di Germani, Turchia, Spagna e Grecia, oltre a 15 ditte private e istituti di ricerca di 12 nazioni.

Questo articolo ha 0 Comments

Lascia un commento