Dalla Spagna dubbi sull’Aeo

L’operatore economico autorizzato fa discutere anche in Spagna. La nuova figura della catena logistica, che permetterà alle aziende di ottenere facilitazioni burocratiche e facilitare i sistemi di controllo negli scambi ai confini dell’Unione europea, ha già suscitato dubbi fra mediatori doganali e autotrasportatori sugli effettivi vantaggi che potrà portare. Miguel Sodevilla, presidente del Collegio dei doganalisti di Bilbao, ha comunicato ai suoi affiliati che non considera necessario ottenere questo certificato. Il direttore del porto di Barcellona, Josep Oriol, lo ha definito “un forte malditesta per la maggioranza delle imprese di import-export” e ha auspicato che venga applicato uniformemente in tutta Europa. Ángel Velilla, rappresentante in Spagna della casa automobilistica giapponese Nissan, ha lamentato il fatto che il certificato servirà solo a mantenere gli attuali vantaggi, mentre non averlo potrebbe significare perderli.

www.tylog.com

Questo articolo ha 0 Comments

Lascia un commento