Lo scorso anno il traffico delle merci nel porto di Genova è diminuito del -1,0% e ha segnato un record nel segmento dei container

I passeggeri sono stati 3,1 milioni (+9,0%), di cui 1,02 milioni di crocieristi (+19,9%) e 2,09 milioni di passeggeri dei traghetti (+4,4%)

Nel 2016 il traffico delle merci movimentato dal porto di Genova è ammontato a 50,8 milioni di tonnellate, con una flessione del -1,0% rispetto a 51,3 milioni di tonnellate nell’anno precedente. La diminuzione è stata generata principalmente dalla riduzione dei volumi di traffico di rinfuse liquide nonché dalla contrazione delle rinfuse secche, mentre in crescita sono risultate le merci varie e i prodotti siderurgici.
Lo scorso anno nel segmento delle merci varie è stato movimentato complessivamente un volume record di 31,6 milioni di tonnellate, con un aumento del +2,7% sul 2015, anno in cui era stato stabilito il precedente record con 30,8 milioni di tonnellate. Tale picco è stato prodotto dal nuovo record storico nel settore dei container segnato nel 2016 sia se conteggiato in tonnellate sia in container teu essendo i totali risultati pari 22,4 milioni di tonnellate e 2.297.917 teu, con crescite del +2,3% e del +2,5% sui precedenti record stabiliti entrambi nel 2015. Nel comparto delle merci convenzionali il traffico si è attestato a 9,2 milioni di tonnellate (+3,7%).
Relativamente ai carichi liquidi, gli oli minerali sono diminuiti del -7,6% a 13,9 milioni di tonnellate e le altre rinfuse liquide sono calate del -4,3% a 723mila tonnellate, di cui 241mila tonnellate di oli vegetali e vino (-11,4%) e 482mila tonnellate di prodotti chimici (-0,3%). Il traffico delle rinfuse solide nel settore commerciale è risultato pari a 604mila tonnellate (-38,6%) e nel settore industriale a 103mila tonnellate (-18,7%), segmento nel quale il traffico dei siderurgici è cresciuto del +13,0% a 2,9 milioni di tonnellate.
In contrazione anche le forniture di combustibili e di provviste di bordo, che lo scorso anno sono diminuite del -10,2% a 963mila tonnellate.
Nel 2016 il traffico dei passeggeri ha visto sfiorare il record nel segmento delle crociere dove sono stati movimentati 1,02 milioni di passeggeri, con un aumento del +19,9% sul 2015 e totale che è risultato di poco inferiore al record storico segnato nel 2013 con 1,05 milioni di crocieristi. Il traffico dei passeggeri dei traghetti è stato di 2,09 milioni di unità (+4,4%). Complessivamente lo scorso anno i passeggeri sono stati 3,1 milioni (+9,0%).
Nel solo quarto trimestre del 2016 il porto del capoluogo ligure ha movimentato 12,8 milioni di tonnellate di merci, con una progressione del +1,2% rispetto a 12,7 milioni di tonnellate nel periodo ottobre-dicembre dell’anno precedente. I volumi di merci containerizzate e di merci convenzionali sono aumentati rispettivamente del +4,9% e del +5,7% a 5,7 milioni e 2,4 milioni di tonnellate. In calo gli oli minerali con 3,5 milioni di tonnellate (-1,6%) e le altre rinfuse liquide con 172mila tonnellate (-0,2%), di cui 54mila tonnellate di oli vegetali e vino (-22,0%) e 118mila tonnellate di prodotti chimici (+14,5%). In flessione anche le rinfuse solide nel settore commerciale con 99mila tonnellate (-66,5%), mentre i traffici di rinfuse solide e di siderurgici nel segmento industriale sono aumentati rispettivamente del +39,5% e del +6,1% a 22mila tonnellate e 723mila tonnellate. I passeggeri delle crociere e dei traghetti sono risultati pari rispettivamente a 296mila unità (+18,5%) e 258mila unità (+4,9%).

Articolo realizzato da InforMare S.r.l. – Riproduzione riservata

 

Questo articolo ha 0 Comments

Lascia un commento