La quota del governo di Taipei nella Yang Ming salirà al 36,62%

Previsto successivamente un ulteriore innalzamento della partecipazione pubblica

La compagnia di navigazione taiwanese Yang Ming ha confermato il prossimo incremento della quota detenuta dallo Stato nel capitale sociale aziendale, intervento che fa parte di un piano governativo recentemente adottato a sostegno del settore dello shipping con finanziamenti per un totale di 1,9 miliardi di dollari USA.
Il piano di risanamento finanziario presentato nei giorni scorsi dalla compagnia armatoriale prevede una raccolta di circa 1,69 miliardi di dollari di Taiwan (54,4 milioni di dollari) attraverso l’offerta di 161,33 milioni di nuove azioni al prezzo unitario di 10,48 dollari di Taiwan rivolta a sei tra istituzioni finanziarie e società, ovvero il National Development Fund (NDF) istituito dal governo di Taipei nonché Taiwan Navigation Co., Taiwan Chinachem, T3ex Global Holdings, Mercuries Life Insurance e Superstar Investment.
Yang Ming ha specificato che il fondo NDF sarà uno dei maggiori sottoscrittori della quota iniziale emessa nell’ambito di questo collocamento privato e che, a conclusione dell’operazione, deterrà una quota pari al 6,39% del capitale della compagnia di navigazione. Yang Ming ha precisato che è previsto un ulteriore intervento del fondo NDF nelle successive tranche di emissione e che, a conclusione di questa prima tranche, la quota di capitale della Yang Ming che farà capo al governo, inclusa la partecipazione nella compagnia già in possesso del Ministero dei Trasporti e delle Comunicazioni, salirà al 36,62%.

Articolo realizzato da InforMare S.r.l. – Riproduzione riservata

 

Questo articolo ha 0 Comments

Lascia un commento