Seaspan ha concluso il quarto trimestre 2016 con un utile netto di 1,4 milioni di dollari (-98,1%)

 I ricavi sono diminuiti del -2,4%

Sui risultati del quarto trimestre dell’esercizio 2016 della società armatoriale Seaspan Corporation pesa l’effetto della prosecuzione della registrazione del riduzione del valore di navi della flotta, svalutazione che nel periodo è stata relativa a sei portacontainer di capacità inferiore a 5.000 teu e che è ammontata complessivamente a 82,4 milioni di dollari.
Nell’ultimo trimestre dello scorso anno la compagnia ha totalizzato ricavi per 213,2 milioni di dollari, con un calo del -2,4% sul periodo ottobre-dicembre del 2015. I costi, principalmente per effetto della svalutazione, sono cresciuti del +80,0 milioni di dollari a 228,9 milioni di dollari. Il risultato operativo è stato di segno negativo e pari a -15,7 milioni di dollari. L’utile netto è ammontato a 1,4 milioni di dollari, con una diminuzione del -98,1% rispetto a 76,2 milioni di dollari nel quarto trimestre del 2015.
Nell’intero esercizio annuale 2016 Seaspan ha registrato ricavi pari a 877,9 milioni di dollari, con un incremento del +7,2% sull’anno precedente. I costi si sono attestati a 870,6 milioni di dollari (+85,9%), cifra che include oneri per riduzione del valore di navi 16 navi della flotta, tutte di capacità inferiore a 5.000 teu, che sono stati pari a 285,2 milioni di dollari rispetto a nessuna svalutazione registrata nell’esercizio 2015. L’utile operativo si è attestato a 7,3 milioni di dollari (-97,9% e il risultato economico netto è stato di segno negativo e pari a -139,0 milioni di dollari rispetto ad un utile netto di 199,4 milioni di dollari nel 2015.

Articolo realizzato da InforMare S.r.l. – Riproduzione riservata

 

Questo articolo ha 0 Comments

Lascia un commento