Consultazione pubblica per la realizzazione a Marsiglia Fos di una banchina tra i container terminal Eurofos e 2XL

Prevista la costruzione di un approdo di 243 metri lineari con profondità del fondale di -17 metri

L’Autorità Portuale di Marsiglia ha organizzato per il 14 e 17 marzo prossimi due riunioni pubbliche per discutere del progetto di ampliamento dell’area terminalistica di Fos dedicata al traffico dei container che prevede la costruzione di una nuova banchina di 243 metri lineari con profondità del fondale di -17 metri sul terreno incolto che attualmente separa i due container terminal di Fos.Il progetto, che rappresenta il completamento del progetto Fos 2XL, prevede il raccordo delle linee di banchina dei due terminal già operativi nell’area, ovvero il container terminal Eurofos che ha banchina di oltre 1.500 metri ed è gestito da Portsynergy, società che fa capo alla Terminal Link che è partecipata al 51% dal gruppo armatoriale francese CMA CGM e al 49% dalla cinese China Merchants Holdings (International) Co., e del terminal Fos 2XL che ha 830 metri lineari di banchina con profondità del fondale di -15/16 metri ed è gestito dalla Seayard, società partecipata al 50% dalla Terminal Investment Limited (TIL) del gruppo armatoriale elvetico Mediterranean Shipping Company (MSC), al 42% dalla APM Terminals del gruppo armatoriale danese A.P. Møller-Mærsk e all’8% dal gruppo armatoriale cinese COSCO Shipping.

Articolo realizzato da InforMare S.r.l. – Riproduzione riservata

 

Questo articolo ha 0 Comments

Lascia un commento