A gennaio il porto di Genova ha movimentato complessivamente 4,4 milioni di tonnellate di merci (+7,7%)

Il traffico dei passeggeri è cresciuto del +4,9%

Il porto di Genova nello scorso gennaio, mese nel quale ha stabilito il proprio nuovo record di movimentazione dei container relativamente al primo mese dell’anno avendo totalizzato 186.304 teu ( del 1° marzo 2017), ha movimentato un traffico complessivo delle merci pari a quasi 4,4 milioni di tonnellate, con un incremento del +7,7% rispetto a 4,0 milioni di tonnellate di carichi movimentati nel gennaio 2016.

A gennaio 2017 il porto del capoluogo ligure ha stabilito anche il proprio nuovo record di traffico containerizzato valutato in termini di peso: è stato infatti movimentato un volume di carichi in container pari a 1.872.839 tonnellate, con una crescita del +11,7% rispetto al precedente record di quasi 1,7 milioni di tonnellate segnato nel gennaio 2016. In aumento è risultato anche il traffico delle merci convenzionali che è ammontato a 673mila tonnellate (+11,4%).

Lo scorso gennaio è cresciuto pure il traffico degli oli minerali, che si è attestato a 1,4 milioni di tonnellate (+7,5%), mentre quello delle altre rinfuse liquide è calato del -3,6% a 58mila tonnellate, di cui 33mila tonnellate di prodotti chimici (-16,7%) e 25mila tonnellate di oli vegetali e vino (+21,8%).

Il traffico delle rinfuse solide è diminuito sia nel settore commerciale del porto, nel quale sono state movimentate 33mila tonnellate (-42,1%), che nel settore industriale dove il traffico è stato di 216mila tonnellate (-11,5%), di cui 204mila tonnellate di prodotti siderurgici (-16,4%) e 12mila tonnellate di altre rinfuse secche rispetto ad un volume azzerato nel gennaio 2016.

Lo scorso gennaio il traffico dei passeggeri è stato di 110mila persone (+4,9%), di cui 41mila crocieristi (+30,0%) e 69mila passeggeri dei traghetti (-5,8%).

Articolo realizzato da InforMare S.r.l. – Riproduzione riservata

 

Questo articolo ha 0 Comments

Lascia un commento