In crescita i risultati economici del gruppo terminalista tedesco HHLA

Nel 2017 sono attese performance analoghe a quelle dello scorso anno

La società terminalista tedesca Hamburger Hafen und Logistik AG (HHLA) ha presentato oggi il bilancio dell’esercizio 2016, anno in cui i terminal portuali del gruppo hanno movimentato un traffico containerizzato pari a 6,7 milioni di teu, con un aumento del +1,5% sul 2015. Nel 2016 l’azienda ha registrato un utile netto di 73,0 milioni di euro su ricavi pari a 1,18 miliardi di euro, in crescita rispettivamente del +9,5% e del +3,1% sull’anno precedente. EBITDA ed EBIT sono stati pari a 286,4 milioni di euro (+1,8%) e 164,0 milioni di euro (+4,8%).
Lo scorso anno il solo segmento dei terminal portuali ha prodotto ricavi pari a 694,6 milioni di euro, con un incremento del +2,9% sul 2015. L’EBITDA della divisione è stato pari a 201,5 milioni di euro (+2,9%) e l’utile operativo a 117,8 milioni di euro (+6,5%). Nel 2016 la divisione intermodale di HHLA ha registrato ricavi pari a 390,1 milioni di euro (+7,2%), un EBITDA pari a 79,6 milioni di euro (+1,0%) ed un utile operativo pari a 55,9 milioni di euro (+1,2%). La divisione logistica del gruppo ha archiviato il 2016 con ricavi che hanno totalizzato 55,0 milioni di euro (-15,6%), con un EBITDA di 2,4 milioni di euro (-48,2%) e con un risultato operativo di segno negativo e pari a -1,7 milioni di euro rispetto ad un risultato di segno negativo per -831mila euro nel 2015.
HHLA prevede che nell’esercizio 2017 i risultati economici dell’azienda si attesteranno su valori analoghi a quelli dello scorso anno, in particolare con un risultato operativo che sarà compreso tra 130 e 160 milioni di euro.

Articolo realizzato da InforMare S.r.l. – Riproduzione riservata

 

Questo articolo ha 0 Comments

Lascia un commento