La Norwegian Competition Authority conferma il no all’acquisizione della Nor Lines da parte della Eimskip

La compagnia islandese non sembra intenzionata a ricorrere in appello

La Norwegian Competition Authority (Konkurransetilsynet) ha confermato ieri il divieto all’acquisizione della compagnia di navigazione norvegese Nor Lines da parte della islandese Eimskip, takeover bloccato preliminarmente oltre un mese fa dall’autorità antitrust norvegese.
L’authority ha ribadito che l’acquisizione avrebbe ostacolato significativamente la concorrenza nel mercato del trasporto marittimo di pesce surgelato dalla Norvegia al Nord Europa. «L’Autorità garante della concorrenza – ha sottolineato il direttore generale della Konkurransetilsynet, Lars Sørgard – ha l’obbligo di bloccare acquisizioni che danneggiano la concorrenza. Eimskip e Nor Lines – ha spiegato – sono in forte concorrenza e assieme detengono una significativa quota dell’attuale mercato».
La Norwegian Competition Authority ha rilevato che il mercato del trasporto di pesce surgelato con navi reefer dalla Norvegia settentrionale al Nord Europa è già caratterizzato da un esiguo numero di operatori: «secondo il nostro giudizio – ha affermato il vicedirettore dell’authority, Øyvind Nilssen – l’acquisizione determinerebbe una riduzione della concorrenza e ciò darebbe ad Eimskip la possibilità di aumentare i prezzi o di diminuire la qualità nei confronti dei propri clienti».
L’autorità antitrust ha ricordato che comunque le proprie decisioni sono soggette ad un eventuale appello presentato presso il Competition Appeals Board, la nuova istituzione creata lo scorso anno a seguito di modifiche alla legislazione norvegese sulla concorrenza.
Stando alle prime reazioni alla nuova delibera della Norwegian Competition Authority, la compagnia di navigazione islandese non sembra tuttavia intenzionata a ricorrere in appello: «Eimskip – ha precisato la compagnia in una nota – cercherà altre opzioni per sviluppare e rafforzare le proprie attività in Norvegia a beneficio dei nostri clienti. Se l’acquisizione fosse stata approvata, avrebbe offerto una più ampia gamma di servizi agli importatori e agli esportatori nel mercato norvegese».
«Sono molto deluso da questa decisione – ha commentato il presidente e amministratore delegato di Eimskip, Gylfi Sigfüsson – in quanto l’autorità norvegese garante della concorrenza ha valutato il mercato in un modo molto limitato e ha considerato la Eimskip leader del mercato del trasporto di pesce surgelato nella Norvegia settentrionale. Ritengo che con questa decisione basata su una visione limitata abbiano commesso un errore».

Articolo realizzato da InforMare S.r.l. – Riproduzione riservata

 

Questo articolo ha 0 Comments

Lascia un commento