È entrata in servizio la prima delle nuove navi della seconda generazione della classe “Triple-E” di Maersk Line

Le portacontainer, della capacità di 20.568 teu, saranno impiegate sulla rotta Asia-Europa

La compagnia di navigazione danese Maersk Line ha reso noto che giovedì scorso la Madrid Maersk, la prima delle proprie 11 nuove portacontainer della seconda generazione della classe “Triple-E” che hanno una capacità di carico pari a 20.568 teu, ha effettuato il primo scalo, al porto di Tianjin, nel corso del suo viaggio inaugurale sulla rotta Asia-Europa.
La Madrid Maersk è la prima unità ad entrare in servizio delle 27 navi portacontenitori che la compagnia ha ordinato nel 2015, tra cui dieci unità della seconda generazione della classe “Triple-E”, nove unità da 15.226 teu e sette da 3.596 teu, navi che saranno prese in consegna entro il prossimo anno.
Queste 27 nuove navi, che si aggiungeranno alle 284 portacontainer di proprietà che attualmente fanno parte della flotta della Maersk Line costituita complessivamente da oltre 600 navi, saranno tutte impiegate sulle rotte tra l’Asia e l’Europa ad eccezione delle sette portacontainer feeder da 3.596, conformi agli standard Ice Class, che verranno impiegate nel Mar Baltico. Le 11 navi da 20.568 teu saranno utilizzate nei servizi che raggiungono i porti nordeuropei, mentre le nove unità da 15.226 teu navigheranno sulle rotte che dall’Asia giungono sino ai porti del Mediterraneo.
Quella della Madrid Maersk è inoltre la prima consegna di una portacontainer di nuova costruzione alla Maersk Line dal luglio 2015. Contemporaneamente all’immissione in flotta delle nuove navi la compagnia invierà alla demolizione dieci portacontainer.

Articolo realizzato da InforMare S.r.l. – Riproduzione riservata

 

Questo articolo ha 0 Comments

Lascia un commento