A maggio 2017 il porto di Genova ha movimentato 4,6 milioni di tonnellate di merci (+5,3%)

Calo del -27,9% dei passeggeri

Lo scorso maggio, mese in cui il porto di Genova ha stabilito il proprio nuovo record mensile assoluto di traffico dei container con una movimentazione di contenitori che è stata pari a 233.995 teu, record che è tale anche in termini di peso essendo questo volume risultato di oltre 2,3 milioni di tonnellate (+17,0% sul maggio 2016), il porto del capoluogo ligure ha movimentato complessivamente 4,6 milioni di tonnellate di merci, con una progressione del +5,3% rispetto a 4,4 milioni di tonnellate movimentate nel maggio 2016.
Nel settore delle merci varie, oltre al traffico containerizzato sono state movimentate 815mila tonnellate di merci convenzionali (+1,9%). Nel segmento delle rinfuse liquide, gli oli minerali sono ammontati a 1,0 milioni di tonnellate (-10,0%) e le altre rinfuse liquide a 50mila tonnellate (-34,2%), di cui 43mila tonnellate di prodotti chimici (+1,5%) e 7mila tonnellate di oli vegetali e vino (-79,2%). Il traffico di rinfuse secche nel comparto commerciale del porto è stato di 34mila tonnellate (+9,7%) e in quello industriale di 291mila tonnellate (+5,5%). Le forniture di bunker e di provviste di bordo hanno totalizzato 79mila tonnellate (+4,4%).
A maggio 2017 il traffico dei passeggeri è stato di 157mila persone (-27,9%), di cui 99mila passeggeri dei traghetti (-16,7%) e 58mila crocieristi (-41,4%).
Nei primi cinque mesi di quest’anno il porto genovese ha movimentato complessivamente 22,5 milioni di tonnellate di merci, con una crescita del +6,1% sullo stesso periodo del 2016. Merci containerizzate e merci convenzionali sono aumentate rispettivamente del +15,4% e del +5,9% a 10,7 milioni e 3,8 milioni di tonnellate, con una movimentazione dei container che è stata pari a 1.065.309 teu (+13,3%). Il traffico degli oli minerali è calato del -3,9% a 5,9 milioni di tonnellate e quello delle altre rinfuse liquide è sceso del -9,8% a 278mila tonnellate, di cui 206mila di prodotti chimici (+5,4%) e 72mila di oli vegetali e vino (-36,1%). In diminuzione anche le rinfuse solide, con un -17,4% nel comparto commerciale (228mila tonnellate) e un -2,3% in quello industriale (1,2 milioni di tonnellate). Bunker e forniture di bordo sono ammontate a 373mila tonnellate (-1,2%).
Nei primi cinque mesi del 2017 i passeggeri sono stati 636mila (-8,7%), di cui 354mila nel settore delle linee regolari (-6,0%) e 282mila in quello delle crociere (-11,9%).

Articolo realizzato da InforMare S.r.l. – Riproduzione riservata

 

Questo articolo ha 0 Comments

Lascia un commento