Siglato il contratto che assegna la gestione del container terminal di Kribi al consorzio formato da CMA CGM, Bolloré e CHEC

L’accordo ha una durata di 25 anni

Martedì sono state apposte le firme sul contratto che assegna la gestione del container terminal porto camerunese di Kribi al consorzio costituito dalla società armatoriale francese CMA CGM, dalla connazionale Bolloré, che è attiva nel settore logistico-portuale con la Bolloré Transport & Logistics, e dalla società di costruzioni cinese China Harbour Engineering Co. (CHEC), consorzio che quasi due anni fa si è aggiudicato la gara per la gestione dell’approdo.
Il contratto, della durata di 25 anni, prevede che la gestione del terminal avvenga nell’ambito di un partenariato pubblico-privato con lo Stato del Camerun.

Articolo realizzato da InforMare S.r.l. – Riproduzione riservata

 

Questo articolo ha 0 Comments

Lascia un commento