Il porto di Le Havre registra incrementi del traffico merci in tutti i settori d’attività

Consistente anche la crescita dei crocieristi

L’Autorità Portuale di Le Havre ha reso noto che nei primi sette mesi di quest’anno lo scalo portuale della città francese ha registrato un incremento dei volumi di merci movimentati in tutti i principali segmenti merceologici rispetto allo stesso periodo del 2016. Nel settore delle merci containerizzate è stato segnato un aumento del +15,5% essendo state movimentate 17 milioni di tonnellate. In crescita anche le rinfuse, con i carichi liquidi che hanno mostrato un rialzo del +10,1% attestandosi a 23,3 milioni di tonnellate, di cui circa 16 milioni di tonnellate di petrolio grezzo (+26%) e sei milioni di tonnellate di prodotti petroliferi raffinati (-17%), e con le rinfuse solide che hanno mostrato una progressione del +27% salendo a 1,2 milioni di tonnellate (+27%) con un incremento particolarmente consistente dei carboni (+78%). Nel comparto dei rotabili, che ha registrato l’approdo di 271 navi ro-ro e traghetti, il traffico è ammontato a 1,2 milioni di tonnellate (+6%).
Rilevante anche la crescita del traffico crocieristico con gli approdi di 77 navi bianche (+31%) e con un totale di 222mila passeggeri (+39%).

Articolo realizzato da InforMare S.r.l. – Riproduzione riservata

 

Questo articolo ha 0 Comments

Lascia un commento