Nei primi otto mesi del 2017 il traffico dei container nei porti di Napoli e Salerno è cresciuto del +11,1% e del +13,1%

Nei due scali il traffico crocieristico è diminuito rispettivamente del -28,8% e del -34,2%

L’Autorità di Sistema Portuale del Mare Tirreno Centrale ha reso noto che nei primi otto mesi del 2017 le principali componenti di traffico movimentate nei porti di Napoli e Salerno hanno mostrato una significativa crescita rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente. In particolare, nel settore nel container l’aumento è stato pari al +11,1% nel porto di Napoli, con 343.883 teu movimentati nei primi otto mesi di quest’anno contro i 309.606 del corrispondente periodo del 2016, e del +13,1% nel porto di Salerno, con 287.243 teu totalizzati nel periodo gennaio-agosto del 2017 rispetto ai 254.048 dello stesso periodo dello scorso anno. La crescita complessiva del traffico movimentato nei due porti gestiti dall’AdSP del Tirreno Centrale ha pertanto segnato un +12,0%, con un totale complessivo di contenitori movimentati pari a 631.126 teu.
L’ente ha specificato che è stata confermata anche la rilevante crescita nel settore del traffico ro-ro movimentato nel porto di Salerno, con un aumento del +30,9% nei primi otto mesi del 2017, pari a 167.881 unità movimentate contro le 128.277 dello stesso periodo del 2016.
Il traffico delle rinfuse liquide, che si concentra nel solo porto di Napoli, ha mostrato invece una lieve flessione del -2,9%, calo – ha precisato l’ente portuale – che presenta tuttavia un andamento differenziato tra i diversi prodotti: +19,4% per i prodotti petroliferi gassosi e -7,3% per i prodotti petroliferi raffinati. e -11,3% per le altre rinfuse liquide.
Nel traffico dei passeggeri delle linee marittime regolari i porti di Napoli e Salerno hanno segnato un incremento complessivo del +6,0% nei primi otto mesi del 2017 avendo movimentato 5.409.995 persone rispetto a 5.102.314 nello stesso periodo dello scorso anno. Nel porto di Napoli sia il traffico per le isole del Golfo sia per le isole maggiori è risultato in crescita del +4,2%, con un volume complessivamente pari a 4.870.809 passeggeri rispetto ai 4.675.601 nei primi otto mesi del 2016. Il porto di Salerno ha registrato un forte crescita del +26,4% con 539.186 passeggeri per i primi otto mesi del 2017 rispetto ai 426.713 nell’analogo periodo dell’anno precedente.
Nel settore del traffico crocieristico, invece, è proseguito nei due scali portuali campani il calo di traffico previsto che a Napoli ha segnato un -28,8%, con 606.940 crocieristi nei primi otto mesi del 2017 contro 825.235 nel corrispondente periodo del 2016, e a Salerno ha registrato un -34,2%, con 47.956 crocieristi rispetto ai 72.862 dello scorso anno.

Articolo realizzato da InforMare S.r.l. – Riproduzione riservata

 

Questo articolo ha 0 Comments

Lascia un commento