Settembre record per i porti cinesi

Nuovi picchi di traffico complessivo delle merci e di movimentazione dei contenitori
Lo scorso mese i porti cinesi hanno movimentato un traffico complessivo delle merci pari a 1,05 miliardi di tonnellate, volume che rappresenta il nuovo record di traffico movimentato nel mese di settembre dagli scali della nazione asiatica e un incremento del +6,8% rispetto a settembre 2016 quando era stato stabilito il precedente record con 985 milioni di tonnellate di carichi. Il nuovo picco di traffico di settembre è stato conseguito grazie ai record per il mese stabiliti sia nel segmento del traffico dei porti marittimi che in quello dei porti interni, volumi movimentati che sono stati pari rispettivamente a 724,0 milioni di tonnellate e 338,0 milioni di tonnellate, con incrementi del +8,5% e del +6,4% sui precedenti record stabiliti entrambi a settembre 2016.
La graduatoria dei principali porti cinesi per volume di traffi

co movimentato a settembre 2017 vede in prima posizione il porto di Ningbo-Zhoushan con 80,7 milioni di tonnellate (+9,7% sul settembre 2016) seguito da Shanghai con 56,9 milioni di tonnellate (+7,8%), Guangzhou con 48,1 milioni di tonnellate (+9,1%), Tangshan con 48,0 milioni di tonnellate (+6,4%), Qingdao con 42,1 milioni di tonnellate (+0,4%) e Tianjin con 41,0 milioni di tonnellate (-11,4%).
Lo scorso mese sono stati registrati anche i nuovi record di traffico containerizzato movimentato nel mese di settembre sia complessivamente dai porti cinesi che dai soli porti marittimi e dai soli porti interni, tre record che hanno superato quelli precedenti stabiliti tutti a settembre 2016. A settembre 2017 il totale movimentato è stato pari a 20,6 milioni di teu (+11,1%), di cui 18,3 milioni di teu movimentati dai porti marittimi (+10,6%) e 2,3 milioni di teu dai porti interni (+15,0%).
Lo scorso mese i più consistenti volumi di traffico containerizzato sono stati movimentati dai porti di Shanghai con 3,4 milioni di teu (+8,0%), Shenzhen con 2,5 milioni di teu (+13,7%), Ningbo-Zhoushan con 2,0 milioni di teu (+20,0%), Guangzhou con 1,8 milioni di teu (+9,7%), Qingdao con 1,5 milioni di teu (+1,3%) e Tianjin con 1,3 milioni di teu (+10,5%).
Nei primi nove mesi del 2017 i porti cinesi hanno movimentato complessivamente 9,47 miliardi di tonnellate di merci, con una progressione del +7,6% rispetto al periodo gennaio-settembre dello scorso anno. I porti marittimi hanno movimentato 6,50 miliardi di tonnellate (+7,3%) e i porti interni 2,97 miliardi di tonnellate di carichi (+8,4%).
I maggiori volumi di traffico totale delle merci sono stati movimentati dai porti di Ningbo-Zhousan con 770,6 milioni di tonnellate (+10,8%), Shanghai con 528,7 milioni di tonnellate (+10,5%), Tangshan con 429,3 milioni di tonnellate (+12,5%), Guangzhou con 415,7 milioni di tonnellate (+8,5%), Qingdao con 381,9 milioni di tonnellate (+1,5%), Tianjin con 378,0 milioni di tonnellate (-8,5%) e Dalian con 348,9 milioni di tonnellate (+3,9%).
Nei primi nove mesi di quest’anno il traffico containerizzato movimentato dai porti cinesi è stato pari a 176,9 milioni di teu, con una crescita del +9,1%, di cui 156,9 milioni di teu movimentati dai porti marittimi (+8,2%) e 20,0 milioni di teu dai porti interni (+16,1%). I principali volumi di traffico sono stati movimentati dai porti di Shanghai con 29,9 milioni di teu (+8,2%), Shenzhen con 18,9 milioni di teu (+5,7%), Ningbo-Zhoushan con 18,7 milioni di teu (+14,1%), Guangzhou con 14,8 milioni di teu (+11,1%), Qingdao con 13,7 milioni di teu (+1,8%) e Tianjin con 11,4 milioni di teu (+4,6%).

Articolo realizzato da InforMare S.r.l. – Riproduzione riservata

 

Questo articolo ha 0 Comments

Lascia un commento