Ponant commissiona a Vard una nuova nave da crociera rompighiaccio con propulsione a LNG

l contratto ha un valore di circa 274 milioni di euro

La compagnia crocieristica Ponant ha commissionato alla società cantieristica Vard del gruppo Fincantieri la progettazione e costruzione di una nave da crociera rompighiaccio con propulsione alimentata a gas naturale liquefatto. Il contratto ha un valore di circa 2,7 miliardi di corone norvegesi (274 milioni di euro).
La nuova nave, che sarà classificata come Polar Class 2 e verrà consegnata nel secondo trimestre del 2021, sarà impiegata per effettuare crociere nelle regioni polari, per raggiungere destinazioni polari come il Polo Nord geografico (90° di latitudine Nord), il Mare di Weddell, il Mare di Ross e l’Isola di Pietro I.
Fincantieri ha sottolineato che si tratterà in assoluto della prima nave da crociera con caratteristiche di rompighiaccio ibrida elettrica a propulsione doppia, dotata di batterie ad alta capacità e stoccaggio di LNG a bordo. Sarà inoltre dotata di due elicotteri negli hangar interni.
L’expedition vessel di Ponant, con una stazza lorda di circa 30.000 tonnellate, sarà lunga circa 150 metri, larga 28, e potrà raggiungere una velocità di crociera di 15 nodi. La nave potrà ospitare 270 passeggeri in 135 cabine, oltre ad un equipaggio di 180 persone.
Attualmente Vard ha in portafoglio per Ponant altre quattro navi da crociera di lusso di piccole dimensioni, la cui acquisizione l’anno scorso aveva segnato l’ingresso della società norvegese nel segmento crocieristico. Tra il 2010 e il 2015 Fincantieri ha consegnato quattro navi da crociera extra lusso a Ponant, Le BorealL’AustralLe SolealLe Lyrial, tutte costruite nel cantiere di Ancona.

Articolo realizzato da InforMare S.r.l. – Riproduzione riservata

 

Questo articolo ha 0 Comments

Lascia un commento