Dal 2019 le iniziative di integrazione tra porto e città verranno concentrate nell’ambito dell’Italian Port Day

Dal prossimo anno le manifestazioni dal titolo “Port Day” o “Porto Aperto”, realizzate quali iniziative di integrazione tra porto e città con lo scopo principale di far conoscere le attività e le funzioni del porto alla popolazione delle città portuali, verranno concentrate nell’ambito dell’Italian Port Day, iniziativa promossa tra gli associati da Assoporti, l’associazione a cui fanno capo le Autorità di Sistema Portuale italiane.

È – ha spiegato il presidente di Assoporti, Zeno D’Agostino – «un obiettivo che ci siamo posti come associazione partecipando attivamente a seminari e approfondimenti sul tema, anche con ruolo di analisi tecnica delle necessità sociali delle persone che vivono intorno ai porti. Questa attività è molto complessa e include alcune tematiche di sostenibilità ambientale, ma anche di sicurezza, di comunicazione e integrazione delle diversità presenti nei porti».

Assoporti ha ricordato che in questo ambito ha attivamente contribuito tra l’altro al successo della conferenza “Next Generation” organizzato dall’Associazione Internazionale Porti-Città che si è tenuta a Québec, con visite tecniche ai porti di Très Rivières e di Montreal in Canada.

Articolo realizzato da InforMare S.r.l. – Riproduzione riservata

Questo articolo ha 0 Comments

Lascia un commento