Settimo (Uiltrasporti): nel trasporto ferroviario merci è necessaria l’applicazione del contratto di settore

«Occorre riportare alla normalità il settore ferroviario merci, che nel mercato liberalizzato non può essere sostituita con il dumping contrattuale e dai rischi sulla sicurezza che ne derivano». Lo ha sottolineato il segretario nazionale della Uiltrasporti, Nicola Settimo, a conclusione della riunione sindacale con la GTS Spa, azienda ferroviaria del settore merci. «Sono necessarie – ha sostenuto Settimo – regole certe e pari condizioni di concorrenza, garantite dall’applicazione di un unico contratto nazionale di riferimento, che in questo settore è il CCNL della Mobilità delle attività ferroviarie».

«Il problema posto a GTS – ha detto Settimo – lo estenderemo a tutte le aziende che operano nel settore ferroviario merci, affinché si esca definitivamente dalla confusione dei molteplici e differenti trattamenti normativi ed economici applicati ai lavoratori senza alcuna correlazione con le attività svolte».

Articolo realizzato da InforMare S.r.l. – Riproduzione riservata

Questo articolo ha 0 Comments

Lascia un commento