Mazzoncini (FS Italiane) sarà rieletto presidente dell’Union Internationale des Chemins de fer

L’amministratore delegato e direttore generale di Ferrovie dello Stato Italiane sarà rieletto presidente dell’Union Internationale des Chemins de fer (UIC), l’associazione mondiale che raccoglie tutti gli operatori del settore ferroviario. L’assemblea generale riunitasi mercoledì a Madrid ha infatti chiesto all’unanimità a Renato Mazzoncini la disponibilità a ricoprire la carica anche per il biennio 2019-2020, proposta che è stata accolta.

«È per me – ha dichiarato Mazzoncini – motivo di orgoglio proseguire, nel prossimo biennio, il lavoro iniziato con il primo mandato da presidente UIC. Un impegno importante che conferma la leadership di FS Italiane, anche in relazione al percorso avviato dal gruppo da inizio 2016, a livello nazionale e internazionale, e che porterà a fine anno a un fatturato complessivo in crescita di oltre il 40 per cento. Con tutte le compagnie ferroviarie mondiali – ha aggiunto Mazzoncini – stiamo raggiungendo risultati rilevanti. Siamo impegnati per migliorare la sicurezza del sistema ferroviario e per massimizzare lo sviluppo dei sistemi di mobilità pubblica, collettiva e condivisa. Altro obiettivo comune il potenziamento del trasporto merci e della logistica. Un settore che in futuro avrà importanti sviluppi con i corridoi intercontinentali che collegheranno l’Europa all’Asia (One Belt One Road)».

Articolo realizzato da InforMare S.r.l. – Riproduzione riservata

Questo articolo ha 0 Comments

Lascia un commento