Nuovi record di traffico semestrale e trimestrale per il sistema portuale di Valencia

Il 30 giugno scorso il sistema portuale di Valencia, costituito dagli scali di Valencia, Sagunto e Gandía, ha stabilito due nuovi record assoluti di traffico: quello del totale delle merci movimentate in un semestre e quello dei carichi complessivamente movimentati in un trimestre.
Il nuovo record storico di traffico semestrale è di 37,4 milioni di tonnellate, totale che rappresenta un incremento del 3,0% sulla prima metà del 2017 ed è superiore al record precedente di 37,3 milioni di tonnellate registrato nel secondo trimestre dello scorso anno. Nei primi sei mesi del 2018 il solo porto di Valencia ha movimentato complessivamente 34,5 milioni di tonnellate di carichi (+4,3%), di cui 28,0 milioni di tonnellate di merci containerizzate (+1,8%) totalizzate con una movimentazione di container pari a 2.471.213 teu (+6,4%). L’Autorità Portuale di Valencia ha evidenziato che nel periodo di 12 mesi conclusosi lo scorso 30 giugno lo scalo portuale ha movimentato 4.981.515 teu (+5,8% sul periodo annuale conclusosi il 30 giugno 2017), cifra che pone il traguardo storico dei cinque milioni di teu a sole 18.485 unità. Nel settore delle merci convenzionali il traffico movimentato nella prima metà del 2018 è stato di oltre 4,5 milioni di tonnellate (+10,1%) e quelli di rinfuse liquide e di rinfuse secche sono ammontati rispettivamente a 828mila tonnellate (+39,5%) e a 969mila tonnellate (+42,5%).
Il nuovo record assoluto di traffico trimestrale ottenuto dal sistema portuale di Valencia nel secondo trimestre del 2018 è stato pari a 19,9 milioni di tonnellate, con un incremento del +4,9% sul periodo aprile-giugno del 2017 e con un aumento di 888mila tonnellate rispetto al precedente picco massimo trimestrale segnato nel terzo trimestre dello scorso anno. Nel solo segmento delle merci in container il traffico è cresciuto del +2,7% a 15,1 milioni di tonnellate. In crescita sono risultati anche i traffici di merci convenzionali, con 3,4 milioni di tonnellate (+16,%), e di rinfuse secche, con 782mila tonnellate (+34,3%), mentre le rinfuse liquide sono calate del -21,2% a 467mila tonnellate.

Articolo realizzato da InforMare S.r.l. – Riproduzione riservata

Questo articolo ha 0 Comments

Lascia un commento