Il maggiore azionista di Panalpina rigetta la proposta di fusione della DSV

No all’offerta della Ernst Göhner Foundation, che detiene il 46% del capitale azionario

Aumenta significativamente la probabilità che il gruppo logistico elvetico Panalpina rifiuti la proposta di fusione avanzata nei giorni scorsi dalla danese DSV (del 16 gennaio 2019). Oggi, infatti, il consiglio di amministrazione del gruppo svizzero ha reso noto che la Ernst Göhner Foundation, che è il principale azionista della Panalpina di cui detiene il 46% circa del capitale azionario, ha comunicato che non intende accettare l’attuale offerta non vincolante della DSV e che sostiene invece il consiglio di amministrazione dell’azienda nella sua strategia di crescita indipendente che include la possibilità di fusioni e acquisizioni.

Il Board di Panalpina ha precisato che, come da propri doveri, continuerà a esaminare la proposta con l’ausilio dei propri consulenti.

Articolo realizzato da InforMare S.r.l. – Riproduzione riservata

Questo articolo ha 0 Comments

Lascia un commento