Mario Paolo Mega è stato nominato presidente dell’Autorità di Sistema Portuale dello Stretto

È direttore del Dipartimento sviluppo e innovazione tecnologica dell’AdSP del Mare Adriatico Meridionale
Mario Paolo Mega, direttore del Dipartimento sviluppo e innovazione tecnologica dell’Autorità di Sistema Portuale del Mare Adriatico Meridionale, è stato nominato presidente dell’Autorità di Sistema Portuale dello Stretto, la 16esima AdSP italiana demandata ad amministrare gli scali portuali di Messina, Milazzo, Reggio Calabria e Villa San Giovanni che è stata istituita con decreto legge dello scorso ottobre convertito con la legge n. 136 del 17 dicembre 2018.
Il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti ha ricordato che la scelta di Mega, «notificata alle due Regioni coinvolte per l’intesa, arriva al termine della procedura di raccolta di manifestazioni di interesse avviata lo scorso 6 marzo, ed è maturata dopo una lunga e attenta valutazione dei numerosi curricula giunti al Mit. Mega – ha sottolineato il dicastero in una nota – ha una comprovata esperienza non solo nel settore dell’economia dei trasporti e portuale, ma nello specifico all’interno di un’Autorità Portuale. È infatti un ingegnere dalla indiscutibile professionalità, attualmente dirigente tecnico del servizio infrastrutture, innovazione tecnologica e pianificazione strategica dell’Autorità Portuale di Bari, istituzione per cui lavora dal 2003. Negli anni è stato, tra le altre cose, anche componente del Comitato tecnico di Assoporti per le materie dell’innovazione tecnologica e la creazione di sistemi Its. Con la scelta del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti – conclude la nota – la 16esima Autorità di distretto portuale potrà operare per garantire il giusto rilancio ai porti di Messina, Milazzo, Tremestieri, Villa San Giovanni e Reggio Calabria, che le fanno capo, e lo sviluppo dell’economia dell’area strategica dello Stretto».
Commentando la nomina di Mega al vertice dell’AdSP dello Stretto, il presidente dell’Associazione dei Porti Italiani (Assoporti), Daniele Rossi, ha espresso apprezzamento «per aver scelto un candidato con un profilo sia di competenza che di esperienza nel settore. Inoltre – ha aggiunto – finalmente è stato avviato il percorso di effettiva costituzione degli organi di questa AdSP».

Articolo realizzato da InforMare S.r.l. – Riproduzione riservata

 

Questo articolo ha 0 Comments

Lascia un commento