Gigantismo navale: una soluzione innovativa

Lo scorso 6 agosto abbiamo pubblicato un articolo di Informare sui problemi del gigantismo navale nel porto di Amburgo e sulla proposta all’Unione europea partita dagli operatori della città tedesca, riuniti nell’associazione Uvhh. Il tema ha interessato molto i nostri lettori e abbiamo ricevuto una gradita mail da parte di un amico di vecchia data di CISCo, Angelo Martinengo, esperto di shipping e container e Ambasciatore di Genova nel mondo. Di seguito pubblichiamo volentieri questo contributo.

“Cari Amici di C.I.S.CO.,

la Soluzione innovativa che suggerisco, richiesta l’8 Agosto 2019 18h18, deriva dalla mia instancabile azione di R&D nel settore dello shipping al fine di orientare “the right actions ed i rispettivi finanziamenti” a nuove infrastrutture logistiche necessarie: (i) contro inutili sprechi di danaro pubblico, (ii) contro il CO2 per la protezione dell’ambiente in generale, (iii) contro l’inquinamento cittadino e la congestione del traffico via gomma.

Pertanto, come promesso, Vi allego il seguente video significativo e self-explanatory che illustra i problemi del modello di mega-nave di oggi e promuove come soluzione l’uso di una sua nave madre semi-sommergibile con il sistema di chiatta flo-flo (che si basa sulla Jumbo Barge Carrier). “The Next Revolutionary in Ocean Shipping” della Sea Horse Shipping Ltd. in Usa: https://www.youtube.com/watch?v=D2OK0NPv5jQ&feature=player_embedded

Come ai vecchi tempi dello stimatissimo e indimenticabile Presidente C.I.S.CO. Jack Clerici, sono sempre a disposizione di tutti Voi ed in particolar modo del dr. Giordano Bruno Guerrini che mi onora della Sua amicizia.

Un caro saluto.

Angelo Martinengo”

 

Questo articolo ha 0 Comments

Lascia un commento