Una soluzione da Intermodal Europe: i container per le rinfuse solide

di Giordano Bruno Guerrini, Segretario generale di CISCo

AMBURGO – Se la parte innovatrice nel settore IoT (Internet delle cose) e AI (Intelligenza artificiale) si muove tra sviluppo accademico e realizzazioni pilota, l’aspetto tradizionale della costruzione ha presentato, nel corso di Intermodal Europe, realizzazioni operative di grande sollecitazione .

Un limite importante al progresso della containerizzazione è costituito dalla difficoltà implicita nella merce a adattarsi al trasporto in container. Se i prodotti refrigerati sono ormai adusi a  essere trasportati in container specializzati e sofisticati, distruggendo così il settore delle navi frigorifere, valga l’esempio delle bananiere, le merci in rinfusa hanno sempre costituito un problema insormontabile.

IMG-20191107-WA0007

Soluzione dalla Russia. È ora presente un’interessante soluzione proposta da un produttore russo, KOTTA Container. La soluzione è sofisticata e brillante. Le modifiche proposte sullo spreader (il sistema di sollevamento) permettono di caricare e scaricare materiale alla rinfusa senza sollevare polveri e con estrema flessibilità per il carico di navi specializzate. Le modifiche al container permettono di ridurre a pochi kg la perdita di materiale che nei sistemi tradizionali comporta perdite consistenti e impatti ambientali. Cisco è a disposizione degli operatori italiani interessati a migliori informazioni e contatti con i produttori.

 

Questo articolo ha 0 Comments

Lascia un commento