L'infrastruttura, che modificherà in modo significativo l'attuale assetto dei traffici commerciali nazionali, è collocata in ambito portuale.

Costituirà un modello di piattaforma logistica integrata nei diversi segmenti del trasporto non più suddivisi per modalità (marittima, terrestre, aerea) ma come fasi di un unico processo costituendo, quindi, un centro d'interscambio fra due o più modalità di trasporto (strada-ferro-mare) in un'area dotata di adeguati collegamenti diretti con la rete ferroviaria e stradale nazionale.

La Piastra Logistica del Porto di Taranto inciderà positivamente sugli equilibri del trasporto e distribuzione delle merci in tutto il Mediterraneo e rappresenterà il punto di forza per l'intera Piattaforma Logistica Regionale Pugliese.

Un successo per tutto il Mezzogiorno, poichè trattasi di un insediamento produttivo in grado di innescare un circuito virtuoso di sviluppo dell'economia connessa alla circolazione delle merci e che consentirà di cogliere anche opportunità di investimento produttivo che si presenteranno in virtù del dinamismo economico e della posizione strategica della Regione Puglia.