La compagnia dry bulk coreana U-Ming, quotata alla Borsa di Taipei, emetterà obbligazioni quinquennali a tasso fisso per $ 66,8 milioni finalizzate alla riduzione del debito. La compagnia ha in corso un programma di ringiovanimento della flotta, e punta alla possibile acquisizione di piccoli operatori. Lo scorso Febbraio, U-Ming ha ordinato dieci Capesize (opzioni incluse) ai cantieri cinesi Shanghai Waigaoqiao Shipbuilding, con consegne a partire dal 2014. Nei giorni scorsi la compagnia ha ceduto una rinfusiera Capesize per $ 8,8 milioni. La flotta di proprietà di U-Ming è costituita da 24 navi, con età media di 15 anni, la maggiore fra i primari armatori taiwanesi. Prossimamente saranno cedute almeno altre tre navi, fra Panamax e Capesize.