La casa madre di Zim, la
Israel Corporation della famiglia Ofer, immetterà nei prossimi giorni liquidità
per $ 50 milioni nelle casse della società di linea. Altri $ 50 milioni saranno
versati a Zim entro la fine del primo trimestre da Millenium Investments,
un’altra società che fa capo al gruppo Ofer. L’iniezione di liquidità segue di
pochi giorni l’allarme lanciato da analisti internazionali sulla solvibilità
della compagnia israeliana. Con l’occasione, la Zim ha confermato la validità
del progetto di separazione delle attività in vista del lancio di un’offerta
azionaria pubblica, prevista entro un paio di anni in coincidenza con una
prossima ripresa del mercato. Il progetto prevede una separazione fra le attività
relative al mercato israeliano e quelle internazionali.

 

(Maritime Transport Daily Newsletter)