A causa dell’aumento del 33% del costo del bunker e di un difficile inverno, la
compagnia estone Tallink ha chiuso il trimestre al 31 Maggio con perdite nette
più che raddoppiate, da 3 a 7,4 milioni di euro malgrado l’incremento del
fatturato, salito da 202 a 209 milioni di euro. I passeggeri hanno registrato
una flessione del 2,7% a 2,1 milioni, ma le unità di carico sono cresciute
dell’11% a 76.366.