La Capitaneria di Porto di Savona ha disposto il fermo della nave 'Faina', battente bandiera del Belize (l'ex colonia dell'Honduras britannica), in sosta nello scalo perché durante una ispezione a bordo sono emerse diverse irregolarità relative alle condizioni di sicurezza strutturale della nave, alle dotazioni di bordo e alle condizioni di vita e di lavoro del personale. La nave era arrivata nel porto di Savona, proveniente dalla Libia, con un serio danno allo scafo, conseguenza di una collisione avvenuta durante lo scalo precedente. Durante l'ispezione sono state inoltre riscontrate irregolarità relative al sistema antincendio, alle luci di emergenza e alle condizioni di conservazione delle provviste di bordo destinate ai marittimi imbarcati, nonché la totale mancanza di carte di bordo. Gli ispettori si erano recati a bordo della nave in base alle procedure previste dal 'Memorandum di Parigi' che obbliga gli Stati comunitari ad ispezionare le navi straniere che giungono nei porti nazionali.