La società di logistica
svizzera ha chiuso il 2011 con un incremento dei volumi del 12%. I container
marittimi trasportati hanno superato la barriera dei 3 milioni di teu (+11%), con
una crescita quasi doppia rispetto alla media del mercato. La crescita più
consistente è stata quella del trade transatlantico, che ha registrato un
incremento del 15%. Per segmenti di prodotto, le performance migliori sono
venute dai servizi di consolidamento LCL e dai container reefer. Il fatturato
per teu è cresciuto nella valutazione in dollari, ma ha dovuto scontare il
differenziale di cambio con il rafforzamento del franco svizzero. L’Ebit ha
registrato una flessione, da 142 a 126 milioni di franchi ($ 155 contro $ 138
milioni). La divisione marittima ha registrato una leggera flessione, dai 416
milioni di franchi del 2010 a 411 milioni di franchi.