Secondo quanto stabilito da un’ordinanza dei circondari marittimi di Piombino, Porto Santo Stefano, Portoferraio e Livorno, il 12 novembre entrerà in vigore il divieto di navigazione a due miglia dalle coste toscane. Secondo il presidente della Regione Toscana, Enrico Rossi, sin tratta “di un passo in più a vantaggio della sicurezza in mare auspicato fin dal giorno seguente l’incidente della Costa Concordia e al quale fin da allora gli enti interessati hanno lavorato insieme con determinazione”. Regione Toscana, Capitanerie di porto e alcuni Comuni costieri hanno anche stipulato un accordo per l’installazione di quattro nuovi radar all’Isola di Gorgona, alla darsena petroli del porto di Livorno, a poggio Batteria nel comune di Piombino e presso il sito dell’aeronautica militare nel comune di Monte Argentario.