Il porto di Livorno chiuderà il 2012 con il transito di 1.037.000 crocieristi, il 5,5% in più rispetto allo scorso anno. Ma due navi su tre sono finite in accosti fuori degli spazi dedicati al porto passeggeri: lo scorso anno 158 all’Alto Fondale e 122 al Molo Italia, mentre nei primi nove mesi di quest’anno l’Alto Fondale ne ha ospitate perfino di più, di cui 174 lunghe oltre 300 metri con 130 accosti ai moli 46 e 47. In pratica, il 78% dei turisti è transitato da banchine che in realtà sarebbero dedicate al traffico merci. Nel 61% dei casi gli accosti delle navi da crociera sono stati effettuati all’Alto Fondale. Ma le previsioni per il prossimo anno indicano una flessione a circa 950.000 passeggeri delle navi da crociera. I dati sono stati presentati a Livorno in occasione di un workshop dedicato alle crociere organizzato da Autorità Portuale e Porto di Livorno 2000.