Il Parlamento europeo ha approvato a larghissima maggioranza nuove norme per la sicurezza nel trasporto marittimo. Le regole comunitarie recepiscono i nuovi standard in materia di formazione, certificazione e sicurezza aggiornati recentemente dall’IMO. Le nuove norme rendono più complesse le frodi nelle certificazioni, aumentano i requisiti medici e migliorano la formazione per la sicurezza, includendo anche un tema d’attualità: la preparazione in caso di pirateria e assalti armati. Strasburgo ha invece confermato le norme europee sull’orario minimo di riposo, più severe di quelle internazionali, e introdotto la possibilità per la Commissione Europea di raccogliere dati sugli equipaggi che operano nelle acque comunitarie. La nuova legislazione è stata approvata con 619 voti a favore, 16 contrari e 16 astensioni. Per il suo varo definitivo manca ora solo l’ultimo passaggio dal Consiglio Europeo che per gli addetti ai lavori sarà comunque “puramente formale”.