La notizia del possibile ricorso alla protezione del ‘Chapter 11’ della legge fallimentare americana ha fatto crollare del 62% in un giorno il valore delle azioni di Overseas Shipping Group (OSG), una società cisterniera quotata
al NYSE. Il valore della società è crollato a soli $ 38 milioni, grosso modo il valore di una nave. La flotta di OSG è costituita da 67 navi di proprietà e da 47 a noleggio. Secondo la società, non vi sarebbe un rischio di default a breve termine per nessuno dei pagamenti, né agli armatori delle 47 navi a noleggio né per gli altri fornitori. Il terzo trimestre è stato chiuso con un passivo netto di $ 96,7 milioni.