La compagnia indonesiana Berlian Laju Tanker (BLT) tornerà a focalizzare la propria attività sul ‘core business’ del trasporto di prodotti chimici, riducendo l’esposizione sul mercato del trasporto di greggio. L’operazione rientra nel programma di ristrutturazione del debito, che dovrebbe essere definita con i creditori nell’arco delle prossime settimane. Il debito complessivo di BLT, che ammonterebbe a circa $ 1,9 miliardi, era salito a $ 2,4 miliardi con l’acquisizione da $ 850 milioni di Chembulk effettuata nel 2007. A fine dello scorso anno la flotta operata da BLT era costituita da 72 navi, di cui 50 gravate da prestiti bancari.