Il Tribunale di Milano ha dichiarato il fallimento della Camuzzi, un’azienda leader nella distribuzione del gas che dopo avere ceduto nel 2001 all’Enel la distribuzione del gas naturale per un miliardo e 43 milioni di euro aveva negli ultimi anni diversificato gli investimenti, entrando fra l’altro nel mondo della nautica. Il Tribunale ha preso atto che “la società versa in un evidente stato di insolvenza con passività per oltre 140 milioni di euro a fronte di un attivo di poco superiore a 119 milioni. La situazione patrimoniale evidenzia perdite di esercizio per oltre 45 milioni di euro. Tutte circostanze che dimostrano come la società non possa contare né su affidamenti e linee di credito da parte di terzi né su mezzi finanziari propri per soddisfare regolarmente e con mezzi normali le proprie obbligazioni”. Sono stati nominati tre liquidatori, che dovranno ora procedere con sollecitudine a stilare l’inventario dei beni esistenti nei locali della società. L’adunanza dei creditori è stata fissata al Tribunale di Milano per il 20 Marzo 2013.