La società cantieristica coreana Hyundai Heavy Industries ha chiuso i primi nove mesi dell’anno con un utile netto dimezzato, dai 2,8 trilioni dello stesso periodo di un anno fa ($2,6 miliardi) a 1,4 trilioni di won ($1,3 miliardi). L’utile operativo ha registrato una flessione del 35% a 594 miliardi di won ($ 542 milioni). Il valore degli ordini acquisiti nei nove mesi ha registrato una flessione del 40%, da $ 22 a $ 13 miliardi. In particolare, 91 ordini sono stati acquisiti dal cantiere di Ulsan e 19 da quello di Gunsan. La domanda continua a d essere debole per tanker, bulker e portacontainer, mentre è sempre sostenuta per unità offshore, gasiere ed altre navi specializzate.