A conclusione del complesso iter giudiziario della procedura di appalto attivata dal Provveditorato Interregionale alle Opere Pubbliche per la Puglia e la Basilicata, ripartono a Bari i lavori per la colma di Marisabella, un’opera prevista nel Piano Regolatore Portuale sin dal 1963 che per un periodo si era anche pensato di destinare a terminal container. Ora non vi dovrebbero più essere ostacoli per il completamento dei piazzali e delle strutture portuali nell’area Pizzoli – Marisabella. L’opera sarà destinata alla riorganizzazione delle varie funzioni all’interno del porto e al servizio dei traffici convenzionali, sia passeggeri che merci alla rinfusa. I lavori avranno un costo complessivo di circa 53 milioni di euro e si prevede saranno materialmente avviati entro la fine dell’anno per essere conclusi entro Agosto 2015.