Il porto di Salonicco, secondo della Grecia nella movimentazione merci, ha chiuso i primi nove mesi dell’anno con una crescita dei volumi su base annua del 19%, da 8,8 a 10,5 milioni di tonnellate. La spinta è venuta dai traffici con i Balcani, ed in particolare con la Serbia e gli altri Paesi a Nord della Grecia, che hanno registrato una crescita del carico secco alla rinfusa e delle merci varie di più del 13%. Nel traffico container la crescita di Salonicco è stata solo dell’1%, mentre il traffico passeggeri ha registrato una flessione del 22%.