La società di gestione del terminal carbonifero Haldia di Calcutta ABG-LDA, una joint venture costituita nel 2009 fra il gruppo francese Louis Dreyfus Armateurs e la società indiana di logistica ABG, ha deciso di cessare la sua attività nello scalo a causa di una situazione definita “criminale” con la connivenza dell’autorità portuale e dei partiti politici locali. A Settembre erano già stati licenziati 275 dei 650 dipendenti, ora l’annuncio della rinuncia alla concessione a Calcutta. La  ABG-LDA opera anche nei porti di Visag, Mangalore e Paradip.