Al termine della trattativa effettuata con la mediazione della Regione Liguria, “malgrado la grave situazione di crisi in atto a livello mondiale, Grandi Navi Veloci ha confermato “che manterrà inalterati i livelli occupazionali del personale amministrativo e del personale marittimo”. La società guidata da Roberto Martinoli ha ribadito quanto deciso il 22 novembre scorso nella sede della Regione. “Grazie alla mediazione della Regione Liguria, sono stati firmati gli accordi per il personale amministrativo con Cgil, Cisl e Uil, e l’accordo di sospensione di parte della maggiorazione dello straordinario per il personale marittimo con Cisl e Uil”.  “Abbiamo raggiunto un obiettivo importante – ha dichiarato Ariodante Valeri, Direttore Generale di Grandi Navi Veloci – che ci consente di tutelare i lavoratori amministrativi, e allo stesso tempo ci fornisce uno strumento concreto per abbattere i costi e trovare una soluzione alla crisi dei mercati mondiali, che ha messo in difficoltà tutto il comparto marittimo”. Grandi Navi Veloci ricorda poi che è stato firmato con le sigle sindacali Cisl, Uil e Ugl, “l’accordo per la tutela del lavoro del personale marittimo”, che prevede la garanzia del mantenimento dell’organico attuale. “È una soluzione che consente alla Compagnia di superare il momento critico che sta attraversando – sottolinea il Direttore Generale Valeri – evitando riduzioni di personale: gli stati maggiori e i dirigenti hanno dimostrato grande sensibilità e solidarietà nei confronti dell’Azienda e verseranno un contributo volontario”.