Il Gruppo RINA è stato coinvolto nello sviluppo del progetto di ampliamento del terminale GNL di Revithoussa in Grecia. L’incarico, assegnato da DESFA (Hellenic Gas Transmission System Operator), riguarda diversi aspetti: dai servizi di consulenza ingegneristica, alle valutazioni di impatto ambientale e sociale sino agli studi sulla sicurezza. L’ampliamento strutturale del terminale GNL di Revithoussa incrementerà la portata di gas in uscita fino a 1400 Nm3/h (Normal Metri Cubi/h), con un picco in uscita di 1650 Nm3/h. Attualmente il terminale è costituito da un pontile per l’ormeggio di navi gasiere e lo scarico di GNL, due serbatoi di stoccaggio a contenimento totale, più uno in costruzione, equipment per la rigassificazione e l’invio alla rete. Il terminale è situato in un’isola a ovest di Atene e attualmente tratta tra 0,51 e 0,68 miliardi di metri cubi di gas l’anno, forniti dalla società algerina Sonatrach. Il progetto di espansione analizzerà le potenziali interferenze sia con la struttura del terminale GNL esistente, sia con il terzo serbatoio in via di costruzione. Angelo Lo Nigro, Energy Development Manager del Gruppo RINA, ha dichiarato: “Il RINA è stato scelto per collaborare a questo progetto di espansione grazie alla sua pluriennale esperienza maturata nel settore del gas oltre che per le diversificate competenze che sa mettere in campo grazie alle proprie risorse specializzate”.