La Siremar, una compagnia regionale controllata dalla ex Tirrenia, ha presentato ai sindacati il nuovo piano industriale firmato dalla neoproprietaria Compagnia delle Isole. Il piano di investimenti da 63,4 milioni di euro prevede la sostituzione di cinque unità, e 55,7 milioni di contributi pubblici fino a luglio 2024, con il mantenimento della continuità territoriale tra le isole Eolie, le Egadi, Lipari e Lampedusa.