L’edizione livornese del quotidiano La Nazione ha scritto che la foce armata del Calambrone, determinante per impedire che la Darsena Toscana continui ad essere insabbiata dai fanghi dello Scolmatore dell’Arno, non sarà pronta prima del 2016. Lo ha confermato  nella sua nota in risposta a Trenitalia la stessa Autorità portuale, che ha chiarito inoltre come l’ente attuatore dell’accordo di programma con la Regione per «armare» la foce dello Scolmatore è la Provincia di Pisa, un ente in via di cancellazione entro l’anno prossimo. Ad oggi le Porte Vinciane sono fissate in posizione aperta, e ogni piena dello Scolmatore scarica centinaia di metri cubi di detriti in Darsena Toscana. Anche l’operazione di pulizia della foce, tanto pubblicizzata l’anno passato, ha dato risultati solo d’immagine perché la barra di sabbia si è riformata esattamente come prima, impedendo il flusso dei detriti in mare. Che finiscono come prima in Darsena Toscana.