L’operatore cisterniero belga Euronav ha chiuso l’ultimo trimestre del 2012 con la perdita netta di $ 31 milioni. Secondo una stima preliminare, la debolezza del mercato riscontrata soprattutto nel secondo semestre avrebbe quindi determinato la chiusura dell’esercizio con un rosso di $ 85.9 milioni, a fronte di ricavi per $ 410 milioni e della perita di $ 50,6 milioni del 2011. Nell’ambito del pool Tanker International, la Euronav opera con 37 navi una delle maggiori flotte mondiali di petroliere Suezmax e VLCC.