Il gruppo statale China Cosco Holdings ha anticipato che il bilancio 2012 chiuderà con perdite superiori rispetto a quelle attese di Rmb 6,5 miliardi. La previsione è di un rosso nell’ordine di Rmb 10,5 miliardi, pari a circa $ 1,7 miliardi. La seconda parte dell’anno è quindi andata peggio della prima, considerato che la perdita del primo semestre era stata di Rmb 4,7 miliardi. Nei primi nove mesi dell’anno il giro d’affari della divisione dry bulk ha registrato una flessione del 16,2% rispetto allo stesso perioda dell’anno precedente, con una flessione del 28% delle giornate operative e del 41% dei noli spot giornalieri. Con il terzo anno consecutivo di bilanci in forte perdita la società, quotata a Shanghai, rischia di essere esclusa dal listino della Borsa.