Alla fine del 2012, il portafoglio ordini dei cantieri cinesi era attestato a 10.7 milioni di tonnellate di stazza lorda, un volume che garantisce ai cantieri nazionali meno di due anni di occupazione. A causa della flessione degli ordini, molti dei cantieri stanno lavorando molto al di sotto della capacità produttiva. Per il 2012 era prevista la consegna di 90 milioni dwt. Ma in realtà è stato consegnato solo il 70% delle navi previste. La differenza, pari a 29 milioni di tonnellate, è stata cancellata o dilazionata. Secondo l’Associazione Cantieristica Cinese, il settore ha mantenuto la leadership mondiale conquistata nei due anni precedenti, ma i margini hanno registrato una flessione del 4,7% e 323 cantieri hanno chiuso l’anno in rosso con perdite in crescita del 158% rispetto all’anno precedente. Nel 2013 i cantieri cinesi dovrebbero essere consegnare nuovo naviglio per 55 milioni di tonnellate, ma il portafoglio ordini dovrebbe scendere sotto la soglia di 100 milioni di tonnellate di stazza lorda.